Oggi parliamo di un argomento poco attinente con il lavoro e la crescita personale, il problema della cantina ricolma di materiale più o meno utile. Chi di noi non ha una cantina o un solaio modello “non aprite quella porta” per paura di essere travolti dalle cianfrusaglie? Ecco appunto.

Ma perché questo argomento dovrebbe avere a che fare con il nostro lavoro? Vi spiego il mio punto di vista.

Pianificare

Come prima cosa dobbiamo decidere di voler seriamente svuotare o sistemare la nostra cantina e quindi pianificare il giorno tenendo conto di eventuali fattori esterni come ad esempio l’orario di apertura della discarica o la necessità di eventuale materiale da comprare/montare preventivamente.

La pianificazione è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.

Motivazione

Dobbiamo essere convinti di voler fare questa attività. Non è banale e non è automatico. Nel caso della cantina, serve molta auto-motivazione dato che non è proprio una cosa piacevole. Cosa ci spinge a procedere? La necessità di avere spazio libero per riporre altre cianfrusaglie più recenti? la voglia di riordinare? vogliamo vendere la cantina? Qualunque sia la nostra leva motivazionale dovrà essere abbastanza forte e convincente altrimenti non arriveremo alla fine della storia.

La motivazione è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.

Gestire il tempo

Normalmente la cantina va organizzata al massimo in una giornata dato che non possiamo tenere tutte le nostre cose in giro negli spazi comuni del condominio (se abitate in una villetta per conto vostro questo particolare aspetto vi interessa meno ma sappiate che “state giocando facile”). Questo implica la capacità di saper gestire il tempo a nostra disposizione e ottimizzarlo al meglio.

La gestione del tempo è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.

Obiettivo e strategia

Se vogliamo fare un buon lavoro dovremo avere in mente l’obiettivo finale da raggiungere e il modo per raggiungerlo. Vogliamo inscatolare alcune cose? ne butteremo delle altre? attrezzeremo la cantina con nuovi scaffali? Ciascuna di queste cose determina la strategia con la quale vogliamo approcciare la nostra attività di riordino della cantina.

Avere un obiettivo chiaro e la strategia per raggiungerlo sono elementi fondamentali per la buona riuscita di una qualunque attività.

Gestione del rischio

Cosa facciamo se per qualche motivo il nostro piano iniziale non può andare in porto? Se si rompe uno scaffale? Se scopriamo di dover buttare più cose o meno cose di quelle che abbiamo previsto, il nostro piano di riordino funzionerà ancora?

Avere in mente i possibili scenari negativi e i rischi connessi è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.

 

La nostra discussione sulla cantina potrebbe continuare ad oltranza parlando di opportunità (appendo il vecchio quadro della nonna?), persone (coinvolgo mio cugino per avere un pò di aiuto?) e altro ancora.

Proviamo ora a sostituire alla cantina un progetto di lavoro e riepiloghiamo:

  • Pianificare. La pianificazione è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.
  • Motivazione. La motivazione è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.
  • Gestire il tempo. La gestione del tempo è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.
  • Obiettivo e strategia. Avere un obiettivo chiaro e la strategia per raggiungerlo sono elementi fondamentali per la buona riuscita di una qualunque attività.
  • Gestione del rischio. Avere in mente i possibili scenari negativi e i rischi connessi è fondamentale per la buona riuscita di una qualunque attività.
  • Opportunità
  • Persone

Quanti degli aspetti trattati rientrano nel tuo modo di affrontare un progetto di lavoro? Se sei un manager, come organizzi la tua cantina?

Buon lavoro a tutti