Da zero a uno è un libro veloce e interessante che mi hanno regalato per Natale. Il sottotitolo recita I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro. Scritto da Peter Thiel, cofondatore di PayPal, questo libro racconta il punto di vista di chi le startup le conosce sul serio e ci racconta quindi quali sono gli elementi importanti per “costruire il futuro” o, per come la vedo io, per avere un approccio curioso e positivo al nostro lavoro.

Personalmente mi sono portato a casa pochi concetti buoni che trovo utili a prescindere e che vorrei condividere in questo breve articolo.

Concetto #1 – Fare di più con meno

Siamo talmente affogati nel mare delle attività ASAP e del dover fare, dimostrare e finalizzare che perdiamo facilmente di vista un concetto fondamentale, per riuscire a far bene è importante fare di più con meno. Questo concetto, che avevo già fatto mio quando ho iniziato ad apprezzare l’open source, ci ricorda di non inventare ogni volta qualcosa di già fatto ma guardarsi in giro per riutilizzare il più possibile concentrandosi sul reale valore aggiunto che possiamo dare con la nostra parte di lavoro specifica.

Riutilizzo, modularità, composizione, orchestrare, connessione sono tutte parole che descrivono bene le diverse sfumature di questo concetto.

Concetto #2 – Non rinunciare a priori alle nostre idee

Parlano di un’idea o un progetto potenzialmente interessante, siamotroppo spesso portati a dire che “qualcuno ci avrà sicuramente già pensato“. Da questo punto di vista è importante ricordare che il nostro punto di vista è sempre unico rispetto ad altri e quindi a parità di idea/opportunità noi possiamo comunque fare meglio di altri; ovviamente non è scontato ma in teoria è così.

La parola che in questo caso fa coppia con questo concetto è tempo, inteso come la maturità dei tempi affinchè una certa ideea si possa diffondere ed attecchire nel modo corretto.

Concetto #3 – Non smettere mai di esplorare

Esistono al mondo ancora tanti segreti da scoprire. I segreti in questo caso sono aspetti non ancora esplorati di un certo argomento che possono fare la differenza diventando unici e a valore aggiunto.

Da questo punto di vista è importante non cadere nella facile divisione tra bianco e nero ovvero cose facili senza segreti sottostanti e cose impossibili comunque non risolvibili a prescindere. Se non perdiamo il gusto di approfondire e guardare all’interno, i segreti prima o poi saltano fuori.

Concetto #4 – Cambiare il punto di vista

Se puntiamo sempre e soltanto a migliorare e perfezionare qualcosa che già esiste stiamo producendo un cambiamento da 1 a n; senza nulla togliere a questo approccio che sposa perfettamente il modello lean e il miglioramento continuo di cui Toyota è portavoce, oggi per fare la differenza serve cambiare il punto di vista e puntare a cambiamenti di tipo 10X.

Esempi facili e ormai inflazionati sono Uber, AirBnB e Facebook. Non esistevano prima e sono nati dal nulla. Non hanno migliorato nulla, semplicemente hanno ripensato a quei modelli di business.

Nel nostro lavoro di tutti i giorni questi concetti non sono facili da adottare tuttavia tenerli almeno a mente ci aiuta ad avere una direzione precisa o quantomeno desiderata e una visione lucida su dove vorremo andare e in che modo.

Se siete interessati ad approfondire, il consiglio è ovviamente quello di leggere il libro per trovare così i vostri concetti importanti.

Buon lavoro a tutti